Emilz's Blog – L'uccello che girava le viti del mondo incontra L'uomo pecora all'Hotel Dolphin

Per chi non ha voluto, o saputo, cogliere l'attimo e tuffarsi nell'ingranaggio, le strade che rimangono sono tutte un pò tortuose.

Tag: giappone

Summer Wars

Il cinema di animazione giapponese ha molto da dire e quando colpisce mette a segno sempre dei piccoli capolavori, da noi spesso dimenticati, anzi ancora da conoscere. E il caso di Summer Wars, complimenti alla Rai (Rai 4) per averlo trasmesso in prima serata qualche giorno fa. Mamoru Hosoda, dopo la brillantissima direzione de La ragazza che saltava nel tempo, costruisce un mondo non troppo lontano dove gli opposti si raggiungono, scaturendo conflitti prima virtuali poi di importanza reale, perché spesso quello che è cybernetico può influire in maniera determinante sulla vita di tutti i giorni. Oz è un programma di massa, dove quattrocento milioni di persone interagiscono tra loro virtualmente. E’ proprio quando il sistema viene attaccato da un’intelligenza artificiale hacker, Oz inizia a manifestarsi fragile e particolarmente vulnerabile, tanto da paralizzare l’interno mondo. Un’opera che è sempre in bilico tra dramma e humour (molto nippon) che ti strappa anche una lacrima, ma soprattutto quando vuole colpire due mondi separati: la famiglia tradizionale, dai valori antichi, imperfetta, contrapposta alla tecnologia, spesso fin troppo presente e irrinunciabile. Quello che viene rappresentato in Summer Wars è molto attuale, forse anche profetico, si parla anche di rischi nucleari. Un applauso a un gioiello di film, da vedere assolutamente.

Annunci

Ponyo, Totoro e i film di animazione giapponese

Devo assolutamente averlo, troppo figo. ^_^ Oggi sono riuscito a prendere la versione doppia in dvd di Totoro, peccato che le versioni della Lucky Red siano talmente striminzite da far paura. Quando riusciranno a spiegarmi il motivo, visto che le versioni giapponesi contengono documentari, commenti e quant’altro, forse comprenderò chi si cela dietro il merchandising dell’edizione italiana.

Tra l’altro è uscito in sordina,sempre in dvd, l’ho scovato per caso su dvdweb, il film successivo di Mamoru Hosoda, “Summer Wars” l’autore del capolavoro “La ragazza che saltava nel tempo”.  Anche in questa situazione mistero assoluto sulla distribuzione “anonima” di un progetto del genere, completamente snobbato dal mercato delle sale, ma a quanto pare anche dall’Home Video.

Il mio vicino Totoro

Lo vedete quel simpatico “orsetto” tutto peloso in alto, sul banner di questo blog? Si chiama Totoro e viene direttamente dalle matite di Hayao Miyazaki. Dopo la bellezza di venti anni passati, Lucky Red è riuscita a distribuire per la prima volta in Italia questo gioiellino di animazione. C’è tutta la poetica del grande maestro giapponese, condita da uno humour elegante, fanciullesco, ma per tutti. Buona la direzione del doppiaggio, come al solito curata da Gualtiero Cannarsi. Mi auguro che il film vada bene, così da poter ammirare in sala gli altri capolavori targati Studio Ghibli.