A Game of Thrones 1×01 Winter is coming

di emilz

Un cancello di legno si apre con fatica, tre uomini attraversano la barriera, dovranno fare i conti con un nemico silente, ancestrale, dalle lame di cristallo. Finalmente la prima puntata è andata in onda sul canale HBO domenica, io sono riuscito a recuperarla oggi. Senza dubbio un buon inizio, si avverte che gli argomenti trattati sono molti, per fortuna le puntate hanno una durata di un’ora, altrimenti con quaranta minuti sarebbe stata ancora più netta la sensazione di passaggi veloci tra un avvenimento e l’altro. Non mi scandalizzo più di tanto se in questa prima puntata (pilota) era necessario dover presentare la maggior parte dei personaggi principali e sono molti. La particolarità del libro era il capitolo scritto appuntino su un unico personaggio, a rotazione, il lettore accompagna e vive la storia raccogliendo le emozioni e le fragilità/forze di ognuno di loro. Era quasi impensabile mantenere lo stesso stile, anche se mi sarebbe piaciuto, un poco devo ammetterlo ci speravo. La violenza, fisica, carnale, psicologica (ancora non molta) è presente, speriamo che in una storia così corale, la forza delle interpretazioni si facciano sentire, è necessario affezionarci a quelle persone che soffrono gli intrighi di palazzo, poteri forti e deboli, amori e decisioni da dover compiere. Spero in uno spazio maggiore nella seconda puntata per i piccoli meta-lupi, non sappiamo ancora come si chiamano, ma come ho detto prima, bisognava dare un’infarinatura generale alla storia, ora aspettiamo fiduciosi il proseguo.

Certo che la sigla è proprio bella, davvero azzeccata.

Annunci