Minecraft, per soli nerd

di emilz

Ci sono cose che possono sfuggire a una persona poco coinvolta nel mondo dei game, a altri, Minecraft risulterà convincente e coinvolgente. Di cosa si tratta? E’ un sandbox, ovvero un’ambiente vasto e indefinito dove il giocatore può creare o modellare a suo piacimento il mondo che lo circonda. Un sandbox ti permette di creare un albero, una casa, modellare un terreno, costruire strade, palazzi e tanto altro ancora. Cos’ha di così particolare questo gioco? Usa una grafica molto povera (creato in Java da Markus “Notch” Persson), le texture ricordano i videogiochi degli anni ’80, con grandi pixel, senza curve varie. Ricorda i mattoncini della Lego e già questo permette di fare un salto di qualità d’immaginazione, perché smontare e rimontare quei piccoli pezzi di plastica implementandoli in un sistema di bit attirerà orde di nerd, gente di trentenni che ricordano con nostalgia i tempi della propria infanzia.

A prima vista potrà sembrare una cavolata, ma se l’obiettivo di un gioco è quello di intrattenere, io penso che Minecraft ha fatto centro. E non è solo una sensazione, i numeri sono dalla mia parte. Il gioco ha raggiunto i 33 milioni di dollari di ricavi e questo la dice lunga sulla potenza di una fetta di mercato (i nerd), sempre al disperato bisogno di contenuti “diversi”, seppur di grafica “scadente”. In effetti ragionando in questi termini, il bimbominkia non sarà certo attratto da un prodotto di genere, il ragazzino (di età che oscilla dai 14 ai 25 – vabbè forse ho esagerato!) ha un evidente bisogno di sfruttare le directx 11, non può perdere tempo con queste cose sofisticate. Premi il punsantino e spara, spara! Vs Clicca l’oggetto e costruisci, modella. Senza dubbio due generi diversi, ma nel settore del sandbox Minecraft rimarrà indelebile nella memoria di molti. Mi piace il paragone con Crysis, per quanto riguarda gli sparatutto in prima persona, oppure per Star Craft per lo strategico in tempo reale. Ecco, si può dire che una nuova pietra miliare è sbocciata nel panorama dei videogames.

Il gioco è in beta, quando sarà finito avrà un costo di 20,00 Euro. Adesso si può pre-comprarlo a 14.95. Il prezzo è un pò altino per gli standard del genere, ma va inteso come gioco di nicchia e in questo senso i costi sono più alti. Per lo meno è da provare.

Annunci