Tra una pausa e l’altra

di emilz

Boris, la terza stagione è iniziata. Travolgente come al solito. Anche se noto una tendenza sempre più satirica sul nostro mondo sociale più che sul mondo cinematografico o televisivo. Anche Boris si è evoluto. Da sit-com timida è diventato un serial satirico riuscito.

Il remake de I Visitors invece è partito con un pilota semplice e un pò banalotto. Penso che lo guarderò lo stesso. Però più lo guardo e più mi mancano le tute rosse e la musica iniziale. Qui, non c’è traccia nè delle tute, di un colore un pò anonimo e nè un leitmotiv. Vabbè.

Annunci