Triage

di emilz

Delusione per un film scialbo e mediocre sotto molti punti di vista, primo perché non riesce a emozionare, eppure di spunti interessanti ce ne sono molti da una storia del genere, ma non vengono affrontati con la giusta  tensione.

L’andamento narrativo è scontato, ti immagini esattamente come andranno le cose già dopo soli cinque minuti, anche in questo caso, mischiare con il montaggio la storia,  situazioni già avvenute, altre nasconderle per mostrarle successivamente, è un escamotage che funziona poco (in questo caso – nella maggior parte delle pellicole, mischiare un pò ha sempre fruttato in positivo, vedi il caso di The Milionaire). Quello che non funziona sono i personaggi, i loro legami (alcuni dialoghi sono scritti bene, altri sono troppo scontati e banali, lasciano intuire immediatamente cosa vedremo dopo), la relazione di coppia, il declino del personaggio principale (all’inizio del film ci viene mostrato spavaldo, testardo, mentre la guerra lo cambierà per sempre, soprattutto dopo l’avvenimento principale).

Regia di Danis Tanovic senza eccessi, senza guizzi, messa in scena semplice, non si sente il peso della Guerra e in questo senso, mancare sotto questo punto di vista (proprio perchè si vuole raccontare un dramma così potente) è frustrante, difatti pian piano la pesantezza cresce vertiginosamente.

Annunci