Lilith, il fronte di pietra

di emilz

Terzo albo ambientato all’interno del primo conflitto mondiale. Il plot è molto simile agli altri due albi usciti in precedenza, cambia sostanzialmente l’arco temporale, l’unica costante: le tragedie, le guerre e i morti ammazzati. C’è un filino di retorica, ma a Luca lo perdoniamo perché comunque il livello qualitativo dell’intera storia è più che sufficiente. Belli, invece i ricordi legati all’addestramento della “guerriera”, penso che nei prossimi anni, quando la storia inizierà a prendere una piega diversa, tutto il meccanismo (della ricerca del Triacanto) verrà un pò meno, in difesa di altre situazioni a noi ancora poco note e forse più convincenti dal punto di vista passionale.

Annunci