Parnassus, l’uomo che voleva ingannare il diavolo

di emilz

L’immaginario del Dr. Parnassus è il nuovo film del visionario Terry Gilliam, ultima prova attoriale del talentuoso Heath Ledger, qui nei panni di uno stravagante mentitore, egoista e presuntuoso ingannatore. Ma la compagnia di un teatrino itinerante, composta da degli apparenti poveracci, in cerca di un pò di fama e di soldi, lo salveranno da morte certa. Dietro a questo avvenimento però si nasconde il fato, il destino e anche un’altra presenza inquietante: il diavolo .

 La trama comunque è piuttosto arzigogolata (mantiene un andamento lineare, salvo qualche flashback per chiarire il background del Dr. Paranassus) tra sfide, scommesse, inganni e prove d’amore. La tensione drammatica a volte non restituisce il giusto equilibrio, forse perchè c’è poco respiro, anche nelle scene più belle aleggia sempre un pò di confusione. Invece dall’arrivo di Heath Ledger il film decolla, si fa sempre più attraente, si incarta leggermente nell’immaginario dei “russi” (bello lo stacchetto simil Monty Python dei poliziotti), per poi riprendersi nel finale con un Colin Farrell azzecatissimo (citazione alla Sergio Leone con quel piccolo flute).

 Nel complesso un film buono, non facile da riorganizzare dopo la dipartita dell’attore australiano, ma soprattutto si è riusciti a non perdere il gomitolo della matassa, anzi tutto il meccanismo del cambio “faccia” arricchisce la psicologia di Tony. Tom Waits magnifico, ci sono alcune scene che rimarranno impresse per un pò.

Annunci