I cortigiani di corte

di emilz

Ho capito una cosa dalla trasmissione di questa sera (parlo di Anno Zero). Il potere si serve dei più deboli per il puro piacere, in questo caso il sesso. I “deboli” cercano di arrivare alla fama e al successo vendendo il proprio corpo, un mezzo veloce per arrivare prima al traguardo prefissato. Insomma cortigiani di corte che allestiscono e organizzano al meglio le feste e gli incontri per asservire il potente, e per ricevere in cambio sempre e comunque qualcosa. Quindi non c’è molta differenza tra le parti in causa, perchè entrambi si servono di un baratto (un dare/avere). Scandalizzarsi per la donna che decide di diventare mignotta per realizzare un proprio sogno e non scandalizzarsi per un’istituzione, quale è il presidente del consiglio, il quale baratta il proprio potere in cambio di prestazioni sessuali è semplicemente vedere la realtà delle cose in maniera unilaterale. L’anomalia in questo caso viene rappresentata dall’intreccio della cattiva politica con la cattiva cultura.

Annunci