La palestra mi cerca, mi vuole, ma io la evito a più riprese

di emilz

Un’altra chiamata dalla palestra. L’ennesima ragazzetta con lo stesso timbro vocale di tutte le altre. “Emiliano, ma è tanto che non ti vieni a allenare, come mai?” E io: perchè non ho voglia, lavoro tanto (non è vero), e poi è sempre pieno di gente (questo non gliel’ho detto). “Ma che fai, a Settembre rinnoviamo?” con una vocina malinconica (sul disperato andante) E io: sicuramente no (stroncata), probabilmente potrei segnarmi in piscina, ma senza fare l’annuale (ari-stroncata, loro cercano disperatamente di ammollarti la spesa più alta), però è una cosa che devo valutare più avanti. “Va bene, allora ci risentiamo”. E io: vabbè.

Annunci