Emilz's Blog – L'uccello che girava le viti del mondo incontra L'uomo pecora all'Hotel Dolphin

Per chi non ha voluto, o saputo, cogliere l'attimo e tuffarsi nell'ingranaggio, le strade che rimangono sono tutte un pò tortuose.

Mese: agosto, 2009

Caravan, la parola di un leader

Terzo appuntamento mensile della miniserie “Caravan” creata da Medda per la Sergio Bonelli. “La parola di un leader” è un altro episodio di intermezzo che aggiunge poco o niente ai personaggi primari, sempre in viaggio verso una destinazione sconosciuta, guidati da un esercito che nasconde e altera la verità a proprio piacimento. Il lettore non conosce i fatti come i protagonisti e fino a questo momento non è successo granchè, e forse questo è il primo difetto di questa miniserie. Grande peccato, perchè anche il suddetto albo, aveva delle enormi potenzialità, sfruttate davvero male, con i soliti stereotipi alla Brad Barron. Disegni dimenticabili.

Annunci

Mr. Lavoro

Gabro è ritornato alla sua vita abitudinaria, io sto per avere una nuova avventura di cinque giorni come assistente alla regia (runner) per un corto diretto da un amico. Certo, passare dalla poltrona della post-produzione all’affascinante mondo (frenetico) del set, sarà divertente e stimolante, ma cosa farò dopo? Devo chiudere il montaggio di tre backstage, girare e montare il backstage di uno spot e poi? Rispedire i curriculum aggiornati aspettando che qualcuno abbia la volontà di assumere qualche giovane voglioso di lavorare. Gran bel futuro…presente.

Ma, allora si può fare!

Quando la apple annunciò l’ennesimo sistema operativo la mia faccia subì un mutamento schifato, “un altro OS?” – Invece con soli 29 euro di aggiornamento la cosa diventa accessibile anche ai pezzenti come me. Ora però sono curioso di sapere quali novità hanno apportato a un sistema che non aveva grandi difetti strutturali.

L’era Glaciale, terzo capitolo

Il terzo capitolo parte svantaggiato rispetto agli altri perchè le gag e le battute sono la copia (o giù di lì) dei precedenti capitoli, infatti le vicende di Scrat (lo scoiattolo sfortunato) iniziano un pò a stufare, soprattutto perchè le scene migliori vengono già presentate nei teaser e nei trailer, cancellando del tutto un eventuale effetto sorpresa. L’entrata in scena del nuovo personaggio (Buck) è una leggera ventata di aria fresca, ma nel complesso la storia e la trama di fondo (il legame famigliare) sono solo il pretesto per inserire le miriadi di gag arzigogolate. Siamo sempre anni luce dalla Pixar, ma c’è da ammettere che gli autori non hanno intenzione di avvicinarcisi.

Finalmente piscina

Passare gli ultimi due giorni in piscina è stato rigenerante. Rulez.