Caravan, il ribelle

di emilz

Caravan è la nuova mini serie targata Sergio Bonelli Editore. Un fumetto creato da Michele Medda, già autore di Nathan Never e altri grandi personaggi del marchio italiano. La storia ruota intorno a una famiglia, piuttosto normale, composta da quattro elementi, più il cagnolino. Vivono a Nest Point un paese americano. D’un tratto avviene qualcosa di inspiegabile, fuori dal comune, nuvole strane, apparecchiature elettroniche che non funzionano, nessuno sa bene cosa stia succedendo. E’ il caos. La città deve essere evacuata.

Così la famiglia si ritrova a dover fare i bagagli e partire per mete sconosciute, sotto la stretta sorveglianza dell’esercito. Questo è il plot iniziale della vicenda, ovviamente c’è una sottotrama legata a un avvenimento, in questo caso “un ribelle” alla Easy Rider che vuole riavvicinarsi alla moglie che aveva lasciato, un tipo manesco, che non scende a compromessi. L’uomo verrà a trovarsi in contatto con questa famiglia, con il ragazzino protagonista ne scaturirà un’amicizia, fino al tragico finale.

Due albi al momento piuttosto sufficienti, il secondo un pò meno, non succede granchè, l’alone di mistero che gira intorno alla storia è l’unico ingrediente positivo, il resto sono i soliti personaggi poco convincenti, moralisti, banali. Mi aspettavo qualcosa di meglio rispetto a serie come Demian, Brad Barron, Volto Nascosto. Insomma, per il momento niente di eccezionale, vedremo come verrà sviluppata la storia, spero anche con un pizzico di coraggio in più, perchè in questo albo ci sono delle cadute di stile veramente preoccupanti.

Annunci